Tunisia: Espulsione di un dirigente dell’associazione marocchina per i diritti dell’uomo
 
L’Associazione marocchina per i diritti dell’uomo (AMDH) ha reso noto, a Rabat, che il suo vicepresidente Abdelhamid Amin è stato bloccato sull’aereo ed è stato espulso, al suo arrivo a Tunisi, per partecipare ad una riunione del Coordinamento delle organizzazioni maghrebine dei diritti dell’uomo e per discutere con le Autorità tunisine della situazione dei diritti umani nel paese e nel Maghreb.
 
La Ligue Tunisienne pour la défense des Droits de l’Homme, che ha protestato contro questa procedura arbitraria, aveva dichiarato, in un comunicato del 22 gennaio, che questa visita si iscriveva in un programma di azione e coordinamento delle organizzazione maghrebine dei diritti dell’uomo, nel quale Abdelhamid occupa la funzione di segretario generale, che è cominciato con un incontro con il Primo Ministro marocchino e diversi responsabili politici e della società civile in Marocco. Il programma avrebbe dovuto proseguire con degli incontri analoghi in Tunisia. Abdelhamid contava di raggiungere Mohamed Amine, della Ligue algérienne des Droits de l’Homme, arrivato giovedì, nella speranza di poter incontrare il primo ministro Mohammed Ghannouchi, cui è stata presentata una richiesta di incontro, rimasta fino ad oggi senza risposta.
 
Non ha potuto nemmeno svolgersi la riunione che era programmata sabato nella sede dell’AFTURD (Associazione delle donne tunisine per la Ricerca e lo Sviluppo). Le responsabili dell’associazione sono state avvertite dalla polizia che non erano autorizzate ad ospitare una tale riunione. La polizia ha anche sventato il tentativo di tenere la riunione nella sede della Lega Tunisina per la difesa dei diritti dell’uomo, bloccando tutte le strade che conducono al luogo della riunione e vietando a tutti di passare.
 
Il Coordinamento maghrebino delle Organizzazioni dei diritti umani (CMODH) è stato creato il 30 marzo 2006. Raggruppa 12 associazioni maghrebine non governative di difesa dei diritti umani: l’Association Mauritanienne des Droits de l’homme, la Ligue Mauritanienne des Droits de l’homme, l’Association Marocaine des Droits Humains, l’Organisation Marocaine des Droits Humains, la Ligue Algérienne des Droits de l’Homme, la Ligue Algérienne de Défense des Droits de l’Homme, la Ligue Tunisienne de Défense des Droits de l’Homme, le Conseil National pour les Libertés en Tunisie, la Ligue Libyenne de Défense des Droits de l’Homme, l’Association des Travailleurs Maghrébins en France, l’Association de Défense des Droits de l’Homme au Maroc, le Comité pour le Respect des Libertés et des Droits de l’Homme en Tunisie.
Torna alla home
Dichiarazione per la Privacy - Condizioni d'Uso - P.I. 95086110632 - Copyright (c) 2000-2019