Crisi sirana, marzo 2015 - Press TV ha ottenuto delle foto che mostrano alcuni miliziani legati ad Al Qaeda a colloquio con soldati israeliani, nel Golan occupato (di lato, una delle foto di Press TV)


 

Press TV, 5 marzo 2015 (trad.ossin)


Delle foto provano la cooperazione tra Israele e Al-Nusra


Press TV ha ottenuto delle foto che mostrano alcuni miliziani legati ad Al Qaeda a colloquio con soldati israeliani, nel Golan occupato


Nuove foto delle alture del Golan confermano l’appoggio fornito da Tel Aviv ai miliziani legati ad Al Qaeda, in particolare ad Al-Nusra (il ramo siriano di Al Qaeda, ndt), che ha contribuito a devastare la Siria.

Le foto ottenute da Press TV mostrano alcuni militanti takfiristi del gruppo terrorista al-Nusra in compagnia di soldati israeliani.

Si sa da tempo che Israele fornisce aiuto medico, informazioni e supporto militare ai miliziani che si battono per rovesciare il governo del presidente Bachar el-Assad in Siria. Un certo numero di comandati feriti nel corso di attacchi del governo siriano sarebbero stati ospedalizzati nei territori occupati.

Le immagini ottenute da Press TV mostrano dei soldati israeliani che parlano coi miliziani nel Golan.






Una cooperazione che mira a colpire la resistenza

La stretta collaborazione tra l’esercito israeliano e le milizie ha permesso anche di bombardare un convoglio del gruppo di resistenza libanese Hezbollah il 17 gennaio. Esso ha provocato la morte di sei elementi di Hezbollah, oltre che di un generale iraniano. Hezbollah ha poi annunciato che l’attacco era stato frutto della collaborazione di Tel Aviv con le milizie al-Nusra.

“L’assalto ha mostrato il livello di cooperazione esistente tra i takfiristi e Israele”, ha dichiarato Sheikh Naim Qassem, vice capo di Hezbollah, nel corso di una cerimonia, sette giorni dopo l’attacco israeliano a Quneitra, una zona vicina alla frontiera israeliano-siriana.

Lo scorso anno, un rapporto dell’ONU ha confermato l’esistenza di contatti tra i miliziani in Siria e l’esercito israeliano, attraverso la linea di cessate il fuoco del Golan, in particolare durante gli scontri tra i terroristi e le truppe siriane.

Il rapporto conferma anche che i miliziani ricoverano i loro compagni feriti nella zona occupata da Israele delle alture del Golan per farli curare. L’ONU ha anche confermato la consegna di pacchi da parte dell’esercito israeliano ai miliziani del lato siriano della linea di cessate il fuoco.

Torna alla home
Dichiarazione per la Privacy - Condizioni d'Uso - P.I. 95086110632 - Copyright (c) 2000-2022