African Manager, 8 luglio 2013 (trad.ossin)



Jihad del sesso in Siria

Alcune Tunisine tornano incinta o con figli di padre ignoto



La situazione delle donne e delle ragazze mandate da organizzazioni islamiste radicali tunisine per la “jihad del sesso” in Siria diventa penosa. Fonti straniere hanno riferito che queste donne che si sono dedite alla “Jihad al nikah”, appagando l’istinto bestiale di innumerevoli “ribelli” siriani sono rientrate in Tunisia incinte. Alcune hanno già partorito bambini di padre sconosciuto. Questi figli naturali, quindi illegittimi, perché concepiti in una relazione fuori dal matrimonio, non hanno e non avranno nome.

Sono nati sotto una X e rischiano di crescere con questo pesante fardello, che si trascineranno come una palla fino alla fine dei loro giorni; di qui un appello alle famiglie perché non affidino più le loro figlie e i figli a gente che rischia, in nome della legittimità della jihad in Siria, di spedirli al fronte in Siria o altrove.




Leggi, sullo stesso argomento:

Dalla disinformazione alla prostituzione islamica (passando per le stragi)

Torna alla home
Dichiarazione per la Privacy - Condizioni d'Uso - P.I. 95086110632 - Copyright (c) 2000-2020