Siamo appena stati raggiunti dall’attivista, imprenditore  ed autore Lyle Estill, l’autore di Small  is Possible: Life in a Local Economy, è anche il fondatore della Piedmont Biofuels ed autore di un altro libro.

Lyle Estill: Grazie

Amy Goodman: Cos’è il Plenty?

Lyle Estill: E’ un acronimo di Piedmont Local Economy Tender. E’ stato creato da un gruppo di attivisti a Carrboro (North Carolina) nel 2001. Parte dall’idea che se volevamo avere un ruolo nella circolazione monetaria, era meglio stare fuori dal circolo tradizionale.

Amy Goodman: Chi lo stampa?

Lyle EStill: Un Plenty è di 10 $, i nuovi Plenty sono di 20$ e di 50$

Amy Goodman: E come funziona? Come te lo procuri e come lo spendi?

Lyle Estill: Te lo procuri alla Capital Bank, una banca locale, loro gestiscono la cosa. Quindi in cambio delle banconote federali possono darti dei Plenty.

Juan Gonzalez: Lyle, avete mai avuto problemi di inflazione?

Lyle Estill: Assolutamente no

Juan Gonzalez: Cos’è l’eco-parco industriale, cosa sta cercando di fare la comunità?

Lyle Estill: Piedmont Biofuels acquistò un parco industriale abbandonato nel 2005 (14 acri) dove abbiamo costruito una centrale biodiesel. Gli edifici sono stati usati per immagazzinare materiale organico. Così la Piedmont Biofarm ha messo in piedi un progetto agricolo sostenibile ed una fattoria. Ospitaimo Eco-Blend, una comagnia che produce bio-pesticidi e bio-erbicidi. Ci sono circa 8 aziende nel parco e spesso si vendono i prodotti reciprocamente.

Juan Gonzalez:  Siete stati aiutati dal governo locale?

Lyle Estill: Abbiamo avuto un sostegno morale

Amy Godmann: Come fa la vostra moneta ad aiutare concretamente l’economia locale?

Lyle Estill: Un elemento vitale dell’economia è la circolazione monetaria. Se compri un libro presso la libreria locale poi il dollaro continua a girare nella stessa economia. Se compri un libro direttamente su Amazon il dollaro abbandona la comunità. Ma il Plenty non può essere speso in Cina.

Juan Gonzalez: Quate imprese accettano il Plenty?

Lyle Estill: Poche per ora, una dozzina. Ma la Capital Bank ha accettato di scambiarlo per dollari federali, quindi si espande.


Amy Goddman: Chi è coinvolto?

Lyle Estill: C’è un gruppo di persone alla Carolina Community College, abbiamo un programma agricolo sostenibile, utile alla nostra comunità che diploma nuovi agricoltori sostenibili ogni semestre. Quindi abbiamo una comunità agricola, una comunità che gestisce la benzina, abbiamo un mercato, la nostra cooperativa di frutta e verdura. Paradossalmente grazie alla globalizzazione che ha delocalizzato la locale industria tessile noi abbiamo trovato lo spazio per un mercato agricolo.

Amy Goodman: Vuoi aggiungere altro?

Lyle Estill: Voglio dire che in queste cose è importante la fiducia reciproca. La nostra comunità si basa su questo e ci stiamo riuscendo, meno siamo dipendenti dal resto del mondo e meglio è.



Traduzione a cura di Ossin

source: Democracy Now April 9, 2009

Torna alla home
Dichiarazione per la Privacy - Condizioni d'Uso - P.I. 95086110632 - Copyright (c) 2000-2018