ProfileIntervento, 21 novembre 2021 - La tesi dell'autore è che la campagna di vaccinazione anti-covid estesa ai bambini richiama antichi e mitici sacrifici rituali di bambini, specialemente frequenti nella religione ebraica (nell'immagine, Caravaggio: il sacrificio di Isacco)      

 

Unz Review, 20 novembre 2021 (trad.ossin)
 
Sacrifici in massa di bambini alla luce del sole
Linh Dinh 
 
Diversi commentatori online hanno sottolineato che il Covid scritto al contrario diventa דיבוק in ebraico, cioé dybbuk, uno spirito maligno parassita
 
Usando Google Translate, ho scoperto che divoc produce דיבוק ma poi, invertendo, dall’ebraico questa espressione viene tradotta “ossessionato". Molto carino. Esorcizzato, il dybbuk è solo una passione eccessiva, capito, come l'amore per il cioccolato. Anche le coincidenze verbali devono essere sanificate, per non far venire le idee alla gente
 
Caravaggio, il sacrificio di Isacco
 
Lungi dall'essere posseduto dal Covid, con le sue chiusure, il passaporto per il diritto alla vita e gli infarti da vaccino, sei solo ossessionato dal bisogno di sicurezza, tutto qui, e dunque anche ai tuoi figli dovranno essere iniettate proteine spike e cellule fetali, dovrà essere distrutto il loro sistema immunitario e rovinata la loro futura fertilità, o magari dovranno essere semplicemente uccisi.
 
In questa guerra di Covid, ed è sicuramente una guerra, contro tutti noi, la propaganda è massiccia e costante, e ogni dubbio viene immediatamente bollato come una "teoria del complotto". Non ci è permesso sfidare coloro che stanno cospirando contro di noi.
 
Steve Kirsch si chiede: "Come spiegheranno tutti i neonati con problemi cardiaci ?" Alle loro madri è stata iniettata una proteina spike, ma diranno che non c'è alcuna correlazione. La direttrice del CDC Rochelle Walensky insiste sul fatto che la proteina spike non solo è sicura per le donne incinte, ma è particolarmente utile.
 
Dal momento che gli adulti stanno già morendo a centinaia di migliaia di "vaccino" Covid, e perfino i migliori atleti cadono morti sul campo, perché questa vaccinazione letale non viene interrotta immediatamente, ma estesa ai bambini?!
 
Indagando su 13 casi di bambini morti dopo essere stati vaccinati, Kirsch sottolinea : “La mia analisi dei registri VAERS ha mostrato che 5 su 13 sono morti per arresto cardiaco. Non è normale per i bambini. In un recente periodo di 5 anni (dal 2015 al 2019), ci sono stati zero decessi per arresto cardiaco in quella fascia di età (come ci si potrebbe aspettare). Zero morti in 5 anni! Quindi le 5 morti sono sia eccessive che sospette, e meritano un'indagine. Ma non secondo il CDC”.
 
Nel 2019 sono stati scoperti in Perù gli scheletri di 227 vittime sacrificali, di età compresa tra i cinque e i 14 anni. Un anno prima, altri 200 scheletri di bambini erano stati portati alla luce in altri due siti peruviani. Erano stati tutti assassinati circa 550 anni fa.
 
Esempi di sacrifici di bambini possono essere trovati molto più vicino a noi. Chi non è impressionato, se non affascinato, dalla storia edificante di Iefte e di sua figlia?
 
Quando combatteva contro gli Ammoniti, Iefte chiese aiuto a Yahweh, e fece il voto di offrirgli in olocausto chiunque sarebbe uscito per primo dalla porta della sua casa, quando fosse ritornato vittorioso.
 
È certamente un impegno bizzarro, non ha pensato che la cosa più probabile è che sarebbe stato un membro della sua famiglia ad accoglierlo per primo, fosse pure una pecora, nel caso che Iefte andasse a letto con una pecora?
 
Sta di fatto che fu la sua unica figlia, una ragazza.
 
Quando suo padre le disse che doveva ucciderla, per mantenere la sua promessa al Signore, questa ragazza senza nome chiese "due mesi per vagare tra le colline e piangere con i miei amici, perché non mi sposerò mai". In modo commovente, questo "non si sposerà mai" viene ripetuto come un ritornello solo due frasi dopo.
 
Consentito questo breve rinvio dell’esecuzione, la ragazza vagò tra le colline e pianse con i suoi amici, poi suo padre la sacrificò. (Vedi Giudici 11:30-40) Ogni anno le giovani figlie di Israele commemorano per quattro giorni questo orribile sacrificio.
 
Molto più nota è la storia di Abramo e di suo figlio, Isacco, naturalmente. All'improvviso, Dio ordinò ad Abramo di bruciare Isacco su una montagna, e l'ebreo obbediente accettò senza fare domande.
 
La cosa più interessante per me sono le due bugie che Abramo ha detto. Per prima cosa, ha detto ai suoi due servi che lui e Isacco dovevano andare ad adorare e sarebbero tornati subito. Poi ha mentito a suo figlio, è agghiacciante:
 
 
"
Abramo prese la legna per l'olocausto e la caricò sul figlio Isacco, e lui stesso portò il fuoco e il coltello. Mentre i due andavano insieme, Isacco parlò e disse a suo padre Abramo: "Padre?"
 
"Sì, figlio mio?" Abramo rispose.
 
"Il fuoco e la legna sono qui", disse Isacco, "ma dov'è l'agnello per l'olocausto?"
 
Abramo rispose: "Dio stesso provvederà all'agnello per l'olocausto, figlio mio". (Genesi 22:6-8)
 
"
 
 
Per uccidere, spesso devi ingannare.
 
Giunti sul luogo, Abramo legò il figlio tradito, depose il ragazzo spaventato sulla legna e tirò fuori il coltello, poi Dio intervenne.
 
Sottoponendo Abramo a tale prova, un malvagio Yahweh lo corruppe, perché Abramo era pronto a uccidere il figlio innocente. Yahweh ha anche distrutto la sacra fiducia del ragazzo in suo padre, il cui primo dovere era quello di proteggere la sua prole, ovviamente. Non è il mio Dio.
 
Alcuni ebrei, quindi, potevano uccidere piamente i propri figli, ma molti, molti di più non si tirarono indietro quando si trattò di massacrare i goy (i non ebrei, ndt). In effetti, dovevano farlo.
 
Parlando dei sanguinosi rituali di sacrificio satanico della razza ebraica di Ariel Toaff, Ron Unz scrive, “Sembra che un considerevole numero di ebrei ashkenaziti considerasse tradizionalmente il sangue cristiano come dotato di potenti proprietà magiche e lo ritenesse un componente molto prezioso di alcune importanti rituali religiosi. Ovviamente, procurarsi tale sangue in grandi quantità era molto rischioso, e questo ne accresceva il valore monetario, e il commercio di fiale di questa merce sembra essere stato ampiamente praticato. Toaff osserva che, dal momento che dettagliate descrizioni di pratiche di omicidio rituale ebraico sono riferite in termini assai simili in luoghi molto lontani per geografia, lingua, cultura e periodo di tempo, esse debbano ritenersi frutto di osservazioni indipendenti dello stesso rito. Osserva inoltre che, quando gli ebrei accusati venivano catturati e interrogati, spesso descrivevano correttamente oscuri rituali religiosi che non potevano essere noti ai loro inquisitori gentili, che spesso confondevano piccoli dettagli. Pertanto, è improbabile che queste confessioni siano state inventate dalle autorità”.
 
L'omicidio di massa dei goy, compresi i bambini, è stato a lungo autorizzato da Yahweh. Ecco alcuni esempi di grazioso trattamento del sangue nella Bibbia ebraica:
 
 
"
Così dice l'Eterno degli eserciti: "Io punirò gli Amaleciti per ciò che hanno fatto a Israele quando li hanno attaccati mentre fuggivano dall'Egitto. Ora andate, attaccate gli Amaleciti e distruggete completamente tutto ciò che appartiene a loro. Non risparmiateli; mettete a morte uomini e donne, bambini e neonati, bovini e pecore, cammelli e asini». (1 Samuele 15:2-3)
 
Il popolo di Samaria deve espiare la sua colpa, giacché si è ribellato al suo Dio. Saranno abbattuti con la spada; i loro piccoli saranno schiacciati a terra, le loro donne incinte sventrate». (Osea 13:16)
 
Come una gazzella braccata, come pecore senza pastore, torneranno tutti al loro popolo, fuggiranno nella loro terra natale. Chi sarà catturato sarà trafitto; tutti quelli che saranno presi cadranno di spada. I loro bambini saranno fatti a pezzi davanti ai loro occhi; le loro case saranno saccheggiate e le loro mogli violentate. (Isaia 13:14-16)
 
"
 
Ce ne sono anche altri, ma già ho reso l'idea. L'ultimo è Yahweh che infuria contro i Babilonesi, le cui donne, secondo questa divinità ebraica, meritavano di essere violentate in massa.
 
Quanto sangue e tristezza. Prendiamoci una pausa di musica ebraica: “Figlia Babilonia, condannata alla distruzione, felice è colei che ti ripaga per quello che ci hai fatto. Felice è colui che afferra i tuoi bambini e li sbatte contro le rocce”. (Salmo 137:8-9)
 
Mentre c'è certamente saggezza e poesia nella Bibbia ebraica, specialmente in Ecclesiaste, Giona e Giobbe, una parte troppo grande è semplicemente malata. Inoltre, questi non sono resoconti storici ma leggende, e recenti scoperte archeologiche in Israele smentiscono l'esodo dall'Egitto e dal Regno di Salomone, ecc. (Per saperne di più, leggi L'invenzione del popolo ebraico di Shlomo Sand).
 
Sebbene false, le leggende preferite rivelano molto sulla psicologia di un popolo. Per facilitare la fuga immaginaria degli ebrei dall'Egitto, “A mezzanotte il Signore colpì tutti i primogeniti in Egitto, dal primogenito del faraone, che sedeva sul trono, al primogenito del prigioniero, che stava in prigione, e anche il primogenito di tutti gli animali». (Esodo 12:29)
 
Ripetutamente, ci viene ricordato, se solo prestassimo attenzione, che gli ebrei adorano un Dio genocida.
 
“Gesù disse [ai Giudei]: 'Se Dio fosse vostro Padre, mi amereste, perché sono venuto qui da Dio. Non sono venuto per mia scelta, Dio mi ha mandato. Perché non mi capite? Perché non riuscite a sentire quello che dico? Perché appartenete a vostro padre, il diavolo, e volete realizzare i suoi desideri. Era un assassino fin dall'inizio, non si atteneva alla verità, perché non c'è verità in lui. Quando mente, parla la sua vera lingua, perché è un bugiardo e il padre della menzogna'” (Giovanni 8:42-48)
 
Con così tanti indizi, non si può fare a meno di chiedersi se il “vaccino” Covid non sia solo l'ultimo, e il più ambizioso, episodio di omicidio rituale ebraico, anche se, è vero, ci sono molti Satanici o goy dello Shabbat che partecipano. .
 
Il mainstream e i social media controllati dagli ebrei sono tutti uniti nella promozione di questo genocidio. È così che espiamo il loro Olocausto, in gran parte mitico.
 
Poiché il loro Dio è così vendicativo, la vendetta non è mai lontana dalle loro menti.

 

Ossin pubblica articoli che considera onesti, intelligenti e ben documentati. Ciò non significa che ne condivida necessariamente il contenuto. Solo, ne ritiene utile la lettura

 

Torna alla home
Dichiarazione per la Privacy - Condizioni d'Uso - P.I. 95086110632 - Copyright (c) 2000-2021