Analisi e Interventi

 Analisi, dicembre 2011 - Certamente non sono stati gli Stati Uniti a provocare la “primavera araba”. Le rivolte che hanno percorso la piazza araba sono conseguenza dell’assenza di democrazia, di giustizia sociale e di fiducia tra popolo e governanti. Tuttavia il coinvolgimento USA  in questo processo è evidente. Le somme investite, le formazioni offerte, l’impegno militare e le manovre diplomatiche di alto livello lo confermano. E siccome la politica estera USA non è mai stata un modello di filantropia, occorre attendersi che il governo USA potrà dire la sua nella gestione degli affari politici ed economici dei paesi arabi “liberati”? (nella foto, il logo di OTPOR/CANVAS)

Leggi tutto: Gli Stati Uniti e la "primavera araba"

Write comment (1 Comment)
 Analisi, dicembre 2011 - Il libertarismo occidentale e filo-Israele incrocia, nelle “primavere arabe”, l’oscurantismo religioso dei Fratelli Mussulmani. I due apparenti estremi scoprono di andare d’accordo. A farne le spese sono i popoli che si sono ribellati e speravano nella libertà e nella dignità. Il caso di Bernard Henry Levy e Youssef Al-Qardaoui (nella foto, Youssef Al-Qardaoui)

Leggi tutto: Youssef Al-Qardaoui, Bernard-Henry Levy: stessa lotta?

Write comment (0 Comments)
 Analisi, dicembre 2011 - La ragione vera è che la Germania sta negoziando un nuovo status internazionale in cambio del salvataggio dell'euro. Lo si evince dalla relativa inerzia con cui si sta muovendo il Fondo monetario internazionale, di cui gli Usa sono azionisti di riferimento... (nella foto, la cancelliera Merkel e il presidente Obama)

Leggi tutto: Tra Berlino e Washington

Write comment (0 Comments)
 Analisi, novembre 2011 - Il presidente Obama sfrutta la sua abilità di avvocato costituzionalista per imporre il suo diktat imperiale sull’Africa. Ha fatto la guerra in Libia per poi negare di averla fatta. Invia truppe in Africa centrale nel momento preciso in cui l’Uganda scopre immense risorse petrolifere. I soldati sono in Uganda per difendere il paese o per tracciare una frontiera contro “la penetrazione commerciale della Cina nel bacino del Congo”?

Leggi tutto: L’interventismo militare di Obama di fronte alla penetrazione commerciale cinese in Africa

Write comment (0 Comments)
 Analisi, ottobre 2011 - L' esecuzione di Gheddafi e l'occupazione della Libia ricorrendo al governo fantoccio del CNT chiudono, per ora, l'ennesima operazione imperialista delle principali potenze ex-coloniali. L'intero fronte dei vincitori occidentali della seconda guerra mondiale (USA, GB, Francia) si è ritrovato unito per banchettare sulle risorse di uno stato sovrano. Alcune osservazioni geopolitiche sono necessarie, intendendo per geopolitica l'analisi dei rapporti di forza internazionali, geopolitica ancora sottodimensionata nelle analisi nonostante i precedenti storici (dal Congresso di Vienna alla Conferenza di Yalta) debbano suggerire una attenzione prioritaria

Leggi tutto: 10 osservazioni geopolitiche sull'occupazione della Libia

Write comment (0 Comments)
Torna alla home
Dichiarazione per la Privacy - Condizioni d'Uso - P.I. 95086110632 - Copyright (c) 2000-2018